Blog Aziendale / Novità e promozioni

Nadar Natale 2018

Si sta per concludere la settimana del quarto compleanno di Nadar Srl, fondata il 17 dicembre del 2014.

Come di consuetudine, è questa l’occasione migliore per fare il punto della situazione sulla crescita dell’azienda, per guardare al futuro, e per ringraziare tutti i sostenitori, i simpatizzanti, e soprattutto tutti coloro che lavorano per Nadar ogni giorno. È grazie a questa forza che Nadar è cresciuta in questi quattro anni e si è stabilita come leader nella vendita e nel noleggio di apparecchiature per le arti grafiche Xerox e Duplo in tutta la Lombardia.

Il 2018: un anno di consolidamento

L’anno che si sta per concludere è stato un anno di rafforzamento per Nadar.

Sono stati aggiunti quattro nuovi prodotti Xerox in catalogo: Xerox C60 / C70 Pro, Xerox Iridesse, VersaLink C8000 e VersaLink C9000.

L’attività commerciale si è focalizzata sul consolidamento dei clienti Nadar di lunga data, con l’introduzione della Service Card Nadar, e sulla promozione di macchine production come la nuova Versant 180. Anche le nuove linee VersaLink e AltaLink hanno avuto successo.

In totale, il fatturato dell’anno ha raggiunto e superato quello del 2017; il lavoro di consolidamento della base clienti ha creato le fondamenta per uno sviluppo importante negli anni a venire.

Il sito web

Un altro punto di investimento del 2018 è rappresentato dal lavoro effettuato sul sito web. A prima vista, i nostri lettori troveranno il sito non molto diverso da quello a cui sono abituati; in realtà, “dietro le quinte” sono state effettuati parecchi miglioramenti. Non li stiamo ad elencare tutti. Quello che è importante sapere è che ora il sito è più veloce, più performante, e soprattutto più sicuro, con le pagine del sito trasmesse via HTTPS e crittografate secondo lo standard SSL.

Il risultato è che i visitatori del sito sono aumentati in modo lineare e costante nel corso dell’anno e rispetto all’anno precedente. Grazie per venirci a trovare di tanto in tanto!

Una relazione completa sulle attività relative al sito web è stata presentata nel corso della cena aziendale del 14 dicembre scorso.

La cena aziendale

Hanno partecipato in 15 alla cena aziendale Nadar 2018, tra dipendenti, sostenitori, simpatizzanti e rappresentanti del mondo delle arti grafiche.

Il ritrovo conviviale si è tenuto venerdì 14 dicembre presso il ristorante Sant’Eustorgio di Arcore, in provincia di Monza e Brianza. Con un menù alla carta: risotti, tagliolini cacio e pepe, baccalà alla vicentina con polenta, e tante alte prelibatezze, accompagnate da ottimi vini Nebbiolo e Dolcetto.

Ringraziamo Martina Santi del ristorante arcorese per l’accoglienza e l’organizzazione.

Un ringraziamento particolare anche al dottor Roberto Giuliani per la sua consulenza e la disponibilità costante.

L’estrazione a premi

Per festeggiare la chiusura di un altro anno di successo, Nadar ha messo in palio una stampante multifunzione Xerox VersaLink C405. Tutti i partecipanti hanno ricevuto un tagliando per la partecipazione all’estrazione, che si è tenuta al termine della cena. Il vincitore è stato Valerio Canzi, da anni sostenitore delle attività di Nadar sul territorio. Congratulazioni!

Arte e poesia

Spazio all’arte anche nel 2018, con la presentazione e la lettura dell’opera Goccia di luce del poeta albiatese Enrico Sala – che già ci aveva deliziato con un testo in occasione della Pasqua 2018. La poesia è stata scritta appositamente per l’occasione della cena aziendale 2018 di Nadar.

Vi lasciamo con il testo completo di Goccia di Luce di Enrico Sala, con i migliori auguri di un felice Natale 2018, e di un prosperoso 2019 pieno di gioia, di successo e di salute.

Tra le mie ruvide mani
non ho penne d’usignolo.
Dalle mie braccia agitate
non cadono foglie con le ali.
I versi, rossi di ortica,
rovistano senza catene
cartacce unte e bottiglie vuote
tra sacchi di spazzatura
abbandonata al bordo
delle strade di periferia.
Vanno in cerca, nell’incedere
del degrado, di voci mute,
di uditi sordi, di speranze fallite,
per formare parole
che si fanno lama nel corpo
prima che finiscano
in qualche fogna.
Raccoglieranno quelle lacrime
che nel buio della notte dondolano
appese all’albero della vita.
Non ne raccoglieranno mille,
nemmeno cento, ne basterebbe una
che si faccia goccia di luce
da mettere sul presepe
ad illuminare la via.

 

Lascia un commento