Blog Aziendale / Novità e promozioni

Logo drupa 2020

Manca esattamente un anno all’apertura delle porte di Drupa 2020, la più importante fiera internazionale per la stampa grafica e industriale, che si terrà dal 16 al 26 giugno 2020 presso l’area fieristica di Düsseldorf (Messe Düsseldorf), in Germania.

Come già nel 2016, Nadar sarà presente per scoprire le novità più interessanti del mercato, per assistere ai lanci dei nuovi prodotti, per studiare i prototipi delle macchine da stampa più innovative, e, soprattutto, per partecipare al dialogo sul futuro dell’industria della finitura, della stampa, e delle arti grafiche.

Vediamo, dunque, quali saranno i temi più importanti che verranno trattati nel corso della più grande settimana di networking del settore.

Drupa 2020: Embrace the future

Accoglere il futuro con un abbraccio: è questo lo slogan di Drupa 2020, e l’impronta generale della prossima edizione dell’evento. Il motto sottintende che l’industria della carta stampata è in un periodo di cambiamento e di transizione: abbracciare le innovazioni è, dunque, il segreto per lanciarsi nella nuova era della stampa e della finitura.

Additive Manufactoring (Stampa 3D)

Uno spazio sempre più ampio sarà dedicato alla stampa 3D. Il settore delle tecnologie additive (additive manufactoring) è in rapidissima evoluzione, e sarà uno dei punti chiave di Drupa 2020.

Ci saranno 80 seminari e conferenze tenuti da specialisti del settore, organizzati con la supervisione della VDMA Additive Manufacturing Association, un gruppo di lavoro nato cinque anni fa, che racchiude il bagaglio di esperienze di oltre 150 membri, tra organi di esperti e diversi business. Il focus sarà sulle applicazioni nel mondo della produzione di macchine per la stampa e per la carta, e sulle applicazioni per le industrie dei mass media e degli imballaggi.

Gli altri gruppi di prodotti

Il ventaglio dell’offerta di Drupa 2020 comprende anche:

  • Prestampa / stampa.
  • Premedia / multicanale.
  • Post-stampa / converting / packaging.
  • Tecnologie future.
  • Materiali.
  • Attrezzature / servizi / infrastruttura.

Sono previsti oltre 250mila visitatori da più di 180 Paesi del mondo, con circa 1,800 espositori (il 96% dei 160mila metri quadrati di spazio dedicato agli espositori è tutto esaurito già dalla fine del 2018).

D’altra parte, come evidenziato dalla sesta edizione del Drupa Global Trends Report, i valori globali del mercato della stampa e della finitura rimangono nel complesso positivi, con alcune regioni e alcuni mercati (tra cui quello europeo) in netto sviluppo rispetto ad altri.

Cos’è Drupa

Drupa è la più grande fiera mondiale per le industrie della stampa, dei media, e degli imballaggi. Si tiene ogni quattro anni da ben 65 anni: la prima edizione, quella del 1951, fu annunciata nel maggio del 1950 con il nome di Internationale Messe Druck und Papier (che, in tedesco, significa Fiera internazionale della stampa e della carta). L’appellativo è stato progressivamente accorciato e semplificato in Druck und Papier, fino ad arrivare all’acronimo odierno di Drupa.

Drupa ha raccolto l’eredità di Bugra (Internationale Ausstellung für Buchgewerbe und Graphik, ossia Esposizione internazionale di stampa e arti grafiche), organizzata per la prima volta nel 1914 a Leipzig, sempre in Germania. Le sorti di Bugra furono dettate dalle difficoltà della separazione e della riunificazione tedesca nel Dopoguerra, con l’ultima edizione organizzata nel 1993.

Fino al 2000 Drupa si è tenuta a cadenza triennale, quadriennale o quinquennale, mentre dal 2000 ad oggi viene organizzata regolarmente ogni quattro anni.

La fiera attrae i top manager e decision maker dei settori della stampa, dei materiali per la stampa, e degli imballaggi; così come print buyer, istituti di ricerca, e associazioni di categoria.

One Comment

Call Now Button